Da dove ricominciare?

start-again

E’ passato un po’ di tempo dall’ultimo articolo… hai allenato in questo periodo la tua memoria ed il tuo cervello o, preso dai tanti impegni quotidiani, hai smesso di fare esercizio e ti senti fuori allenamento?

Ricorda quanto scriveva Umberto Eco a suo nipote:

“La memoria è un muscolo come quelli delle gambe, se non lo eserciti si avvizzisce e tu diventi (dal punto di vista mentale) diversamente abile e cioè (parliamoci chiaro) un idiota. E inoltre, siccome per tutti c’è il rischio che quando si diventa vecchi ci venga l’Alzheimer, uno dei modi di evitare questo spiacevole incidente è di esercitare sempre la memoria. […]

Il nostro cervello ha più connessioni di un computer, è una specie di computer che ti porti dietro e che cresce e s’irrobustisce con l’esercizio, mentre il computer che hai sul tavolo più lo usi e più perde velocità e dopo qualche anno lo devi cambiare. Invece il tuo cervello può oggi durare sino a novant’anni e a novant’anni (se lo avrai tenuto in esercizio) ricorderà più cose di quelle che ricordi adesso.”

Se hai smesso di allenarti direi che…

è ora di ricominciare!

So benissimo che non andrai a riprendere in mano da solo/a tutti gli esercizi proposti nei vari articoli, nelle mail che hai ricevuto o nell’ebook, per questo oggi ho deciso di aiutarti a ricominciare con due semplici, ma efficaci, esercizi.

  • ALLENA LA CONCENTRAZIONE. La concentrazione è la capacità di attivare le migliori risorse volontarie del tuo cervello e di canalizzarle in un’unica direzione al fine di svolgere un determinato compito.

            Esercizio: Concentrati sull’ambiente. Puoi fare questo esercizio ovunque ti trovi, in ogni momento della giornata e bastano pochi minuti… ovviamente  puoi farlo anche subito! Guarda ciò che ti circonda con attenzione, imprimilo nella mente facendoti  delle domande: che oggetti ci sono a desta? a sinistra? davanti e dietro? di che colore sono? se ci sono persone cosa stanno facendo? come sono vestite? Senti odori? rumori? suoni? c’è caldo o freddo? Rispondi mentalmente ad ogni domanda e nomina mentalmente ogni elemento che osservi. Dopo circa 5/10 minuti, senza guardare, cerca di ricordare tutti gli elementi che hai registrato durante la fase di concentrazione.

  • ALLENA LA MNEMOTECNICA “ASSOCIAZIONE E VISUALIZZAZIONE” Questa tecnica è alla base di tute le tecniche di memorizzazione, quindi se sei fuori allenamento ripartire da qui è fondamentale! L’associazione è come una catena ad anelli lineare in cui ogni anello è unito solo a quello precedente ed a quello successivo, ma non ha legami con altri elementi della catena. Ogni anello è unito a quello successivo tramite un’azione, in modo da rispondere alla domanda ”e poi cosa succede?”, come fosse un film. Ricorda che è più facile ricordare un’associazione divertente/bizzarra/fuori dalla normalità, in quanto ci colpisce di più e mette in moto anche il nostro emisfero cerebrale “creativo”, rispetto ad un’associazione solo razionale. Quindi i passaggi da seguire per questa tecnica sono:
  1.     Associa ogni elemento da ricordare a quello successivo tramite un’azione diretta, in modo da rispondere alla domanda “e poi cosa succede?”
  2.     Visualizza ogni associazione per un istante prima di passare a quella successiva. Ti consiglio all’inizio di visualizzare ad occhi chiusi per non distrarti, come se fosse la scena di un film, quindi ogni elemento avrà una forma, un colore, o produrrà un rumore, o avrà un odore, un sapore.
  3.     Rivedi mentalmente il tuo film in sequenza dall’inizio alla fine
  4.     Riscrivi le parole dell’elenco ripensando alle associazioni create (se ti blocchi ricordati di porti la domanda “e poi cosa succede”?)

Inizia subito l’allenamento memorizzando questi due elenchi di parole:

  • quadro – computer – cane – gomma – aspirapolvere – spada – cappello – albero – sedia – scoiattolo
  • Palla – aereoplano – bicchiere – borsa – pennello – telefono – specchio – sabbia – occhiali – fazzoletto – gelato – maschera

Puoi proseguire ad allenarti creando tu o facendoti dettare altri elenchi casuali di parole, oppure puoi applicarlo nella vita quotidiana a informazioni utili come l’elenco della spesa o l’elenco delle cose da fare quel giorno. Puoi approfondire questa tecnica nell’ebook gratuito che trovi in homepage “I segreti della memoria”.

Ricorda che mantenere la propria mente giovane ed efficiente è solo questione di allenamento e pertanto è una tua responsabilità!

A presto

Marta

Leave a Reply